Cosa Fare in Caso di Terremoto

Cosa fare PRIMA

  • INFORMATI SULLA CLASSIFICAZIONE SISMICA DEL COMUNE IN CUI RISIEDI : Devi sapere quali norme adottare per le costruzioni, a chi fare riferimento e quali misure sono previste in caso di emergenza
  • INFORMATI SU DOVE SI TROVANO E SU COME SI CHIUDONO I RUBINETTI DI GAS, ACQUA E GLI INTERRUTTORI DELLA LUCETali impianti potrebbero subire danni durante il terremoto 
  • EVITA DI TENERE GLI OGGETTI PESANTI SU MENSOLE E SCAFFALI PARTICOLARMENTE ALTI: Fissa al muro gli arredi più pesanti perché potrebbero caderti addosso 
  • TIENI IN CASA UNA CASSETTA DI PRONTO SOCCORSO: una torcia elettrica, una radio a pile, un estintore ed assicurati che ogni componente della famiglia sappia dove sono riposti 
  • A SCUOLA O SUL LUOGO DI LAVORO INFORMATI SE È STATO PREDISPOSTO UN PIANO DI EMERGENZA: Perché seguendo le istruzioni puoi collaborare alla gestione dell’emergenza

Cosa fare DURANTE

  • SE SEI IN LUOGO CHIUSO CERCA RIPARO NEL VANO DI UNA PORTA: inserita in un muro portante (quelli più spessi) o sotto una trave perché ti può proteggere da eventuali crolli
  • RIPARATI SOTTO UN TAVOLO: È pericoloso stare vicino a mobili, oggetti pesanti e vetri che potrebbero caderti addosso 
  • NON PRECIPITARTI VERSO LE SCALE E NON USARE L’ASCENSORE: Talvolta le scale sono la parte più debole dell’edificio e l’ascensore può bloccarsi e impedirti di uscire
  • SE SEI IN AUTO, NON SOSTARE IN PROSSIMITÀ DI PONTI, DI TERRENI FRANOSI O DI SPIAGGE: Potrebbero lesionarsi o crollare o essere investiti da onde di tsunami 
  • SE SEI ALL’APERTO, ALLONTANATI DA COSTRUZIONI E LINEE ELETTRICHE: Potrebbero crollare

Cosa fare DOPO

  • ASSICURATI DELLO STATO DI SALUTE DELLE PERSONE ATTORNO A TE: Così aiuti chi si trova in difficoltà ed agevoli l’opera di soccorso 
  • NON CERCARE DI MUOVERE PERSONE FERITE GRAVEMENTE: Potresti aggravare le loro condizioni 
  • ESCI CON PRUDENZA INDOSSANDO LE SCARPE: In strada potresti ferirti con vetri rotti e calcinacci 
  • RAGGIUNGI UNO SPAZIO APERTO, LONTANO DA EDIFICI E DA STRUTTURE PERICOLANTI: Potrebbero caderti addosso 
  • STA’ LONTANO DA IMPIANTI INDUSTRIALI E LINEE ELETTRICHE: È possibile che si verifichino incidenti 
  • STA’ LONTANO DAI BORDI DEI LAGHI E DALLE SPIAGGE MARINE: Si possono verificare onde di tsunami 
  • EVITA DI ANDARE IN GIRO A CURIOSARE: e raggiungi le aree di attesa individuate dal piano di emergenza comunale perché bisogna evitare di avvicinarsi ai pericoli 
  • EVITA DI USARE IL TELEFONO E L’AUTOMOBILE: È necessario lasciare le linee telefoniche e le strade libere per non intralciare i soccorsi

I TERREMOTI NON SI POSSONO PREVEDERE !

lascia perdere i cani che abbaiano, le congiunzioni astrali, la luna rossa.
impara a sapere cosa fare in caso di,
quali siti consultare, quali app scaricare per essere sempre aggiornata !

ALCUNE NOZIONI ELEMENTARI

Che cos’è un terremoto ?
Il terremoto è una vibrazione o oscillazioni improvvisa, rapida e più o meno potente, della crosta terrestre, provocato dallo spostamento improvviso di una massa rocciosa nel sottosuolo.
Tale spostamento è generato dalle forze di natura tettonica che agiscono costantemente all’interno della crosta terrestre provocando la liberazione di energia in una zona interna della Terra detta ipocentro: a partire dalla frattura creatasi una serie di onde sismiche si propagano in tutte le direzioni dall’ipocentro, dando vita al fenomeno osservato in superficie (epicentro). 

Come si misura un terremoto ?
Le onde sismiche sono rilevabili e misurabili attraverso particolari strumenti detti sismografi: l’elaborazione incrociata dei dati di più sismografi sparsi su un territorio ad una certa distanza dal sisma consente di stimare in maniera abbastanza accurata l’epicentro, l’ipocentro e l’intensità del sisma; quest’ultima può essere valutata attraverso le cosiddette scale sismiche, principalmente la Scala Richter, la Scala Mercalli e la Scala di magnitudo del momento sismico.

Quando avverrà il prossimo terremoto?
Nessuno può saperlo, perché potrebbe verificarsi in qualsiasi momento. Sui terremoti sappiamo molte cose, ma non è ancora possibile prevedere con certezza quando, con quale forza e precisamente dove si  verificheranno. Sappiamo bene, però, quali sono le zone più pericolose e cosa possiamo aspettarci da una scossa: essere preparati è il modo migliore per prevenire e ridurre le conseguenze di un terremoto.

Gli effetti di un terremoto sono gli stessi ovunque?
A parità di distanza dall’epicentro, l’intensità dello scuotimento provocato dal terremoto dipende dalle condizioni del territorio, in particolare dal tipo di terreno e dalla forma del paesaggio. In genere, lo scuotimento è maggiore nelle zone in cui i terreni sono soffici, minore sui terreni rigidi come la roccia; anche la posizione ha effetti sull’intensità dello scuotimento, che è maggiore sulla cima dei rilievi e lungo i bordi delle scarpate.

Link Utili

Terremoti

Lista dei Terremoti Aggiornata in Tempo Reale
http://cnt.rm.ingv.it/

Sito dell’ Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Terremoti
http://terremoti.ingv.it/it/

Vulcani

Banca dati sismologica vulcani campani
http://sismolab.ov.ingv.it/sismo/index.php?PAGE=SISMO/last&area=Vesuvio&rmenu=on

Vesuvio – Bollettino Mensile
http://www.ov.ingv.it/ov/it/vesuvio/275.html

Campi Flegrei – Bollettino Settimanale
http://www.ov.ingv.it/ov/it/campi-flegrei/272-campi-flegrei-bollettini-settimanali.html

Campi Flegrei – Bollettino Mensile
http://www.ov.ingv.it/ov/it/campi-flegrei/275.html

Questo sito è stato creato in maniera completamente gratuita da Vittorio Emanuele Iervolino, fondatore di DiamoUnaMano. © Copyright - DiamoUnaMano 2018